Luce pulsata

Si tratta di una procedura che pur non essendo un laser, ha le stesse indicazioni di alcuni laser attualmente in uso.
Poiché ricopre un ampio spettro di lunghezze d’onda, può essere usata per diversi tipi di trattamenti: alterata pigmentazione cutanea da fotoageing, lentigo senile in zone come volto, mani, décolleté e spalle, indicata soprattutto per iperpigmentazioni estese.
Si può usare anche per il trattamento di rosacea, angiomi rubino e per depilazione progressivamente permanente.
Nelle 4 settimane immediatamente precedenti al trattamento e nelle 3 settimane successive deve essere evitata la esposizione al sole o a lampade UVA, non si devono assumere farmaci fotosensibilizzanti da almeno 2 mesi prima del trattamento.
Sconsigliati anche trattamenti di peeling con acidi o cosmeceutici a base di retinoidi. Dopo il trattamento le lesioni trattate tenderanno a scurirsi ulteriormente per circa 10-15 giorni e possono comparire eritema, edema e piccole crosticine.
Una volta trascorso il periodo di vietata esposizione al sole, andranno comunque protette le zone trattate con filtri molto alti per non avere iperpigmentazioni successive e permanenti. Ogni seduta dura circa 40-60 min. e sono necessarie dalle 4 alle 6 sedute con un ritmo di 1 al mese.
Il paziente non avverte dolore e non è necessaria alcuna anestesia, essendo sufficiente la applicazione locale di un gel fresco durante la procedura. Dopo sarà avvertito un leggero calore che poi regredisce rapidamente.